lunedì 25 agosto 2014

Isis

Isis è una dea molto antica che ha diversi nomignoli a seconda della zona in cui è stata venerata nel corso della storia. Era conosciuta dai Cananiti o Cananei come Astarte, ai Sumeri era nota come Inanna, ai Babilonesi era nota come Ishtar, agli Assiri e Accadi come Asherah, Astoreth, Ashtoreth, agli Egiziani come Aset, Ahet o Isis stessa, ai Fenici conosciuta come Tanit-Ashtart o Ashtaroth. Il suo nome ungarico era Anat e nota anche ai Greci con il nome di Athena.

Astaroth o Isis è la nipote di Beelzebub, i suoi genitori sono Ningal e Nanna. E' sempre stata molto popolare e amata nei luoghi dove era adorata. E' nota con diversi nomi perchè è stata la "dea capo" in numerose zone e per diverse culture. E' stata conosciuta come dea della fertilità, dell'amore e della guerra.

Arena

Renzi a Baghdad per una visita lampo. Poi il boato.

di Alessandra Daniele

Il piccolo cazzaro fiorentino l’aveva detto: Tony Blair è il suo modello. S’è quindi fiondato in Iraq a cercare di spacciare le stesse balle di B. Liar vecchie di dieci anni sulla War on Terror, tutto tronfio e impettito come un pollastro. Il nostro Tiny Blair è molto fiero del suo ruolo di mosca cocchiera degli Stati Uniti. Il Capitale in crisi ha bisogno di un’altra Grande Guerra per far ripartire l’economia con l’industria bellica, e la Ricostruzione.
No, gli 80 euro non sono bastati.

domenica 24 agosto 2014

Scie Chimiche: La Guerra Segreta



TANKER ENEMY ha realizzato il primo documentario italiano sul tema della GEOINGEGNERIA CLANDESTINA, le cosiddette "SCIE CHIMICHE". Le interviste, le immagini e i dati incontrovertibili sulla più grande guerra contro l'umanità. Questo film porrà di fronte alle proprie responsabilità tutti coloro che, in questi anni, hanno negato, ridicolizzato, sminuito il problema delle CHEMTRAILS. Oggi solo chi non vuole può non sapere.

martedì 19 agosto 2014

Italia: Fuori dall'Euro o Prelievo Forzoso (RAPINA) dai Conti Correnti

di Luca Campolongo

La notizia che l'Italia è nuovamente entrata in recessione tecnica, non è stata certo una sorpresa per gli addetti ai lavori. Che l'economia italica fosse in coma profondo lo testimoniavano quotidianamente i dati riportati dalle varie associazioni di categoria oltre che l'istat. Solo la combriccola al governo ostentava una fiducia in una ripresa che non c'era e non potrà esserci.

Dopo questa sonora bocciatura, un qualsiasi amministratore, anche dell'azienda più sgangherata, avrebbe rassegnato le dimissioni per manifesta incapacità. La stessa cosa avrebbe fatto un allenatore la cui squadra avesse collezionato solo sconfitte dall'inizio di stagione.

L'inquilino non eletto di palazzo Chigi, al contrario, con una faccia tosta seconda solo alla sua arroganza e presunzione, ha dichiarato che questi dati negativi saranno da sprone per lui per proseguire nella sua azione di governo. Come se un amministratore che ha portato sull'orlo del fallimento l'azienda chiedesse di poter continuare nel suo operato per farla fallire del tutto!

Free Black Pone MySpace Cursors at www.totallyfreecursors.com